MUSEO MISSIONARIO

  • PIAZZALE SANTA CROCE, 44 - 35100 - PADOVA
  • Tel. +39 049 8803466 Fax. +39 049 8805526
  • Responsabile/Direttore: Padre Guido Felicetti
  • Sito internet: non disponibile
  • E-mail: venezia.missioni@fraticappuccini.it
  • Tipo edificio:  CONVENTO
  • Superficie:  260 m²
MUSEO MISSIONARIO
Il Museo Missionario africano e' nato grazie all'opera dei frati Francescani Cappuccini che hanno portato in Italia - soprattutto dalle loro missioni in Angola - manufatti artigianali e di uso quotidiano, oltre ad oggetti di grande interesse artistico ed etnografico che rappresentano un valido strumento per conoscere cultura e vita, valori e credenze religiose di alcuni gruppi africani di etnia bantu. Le statue, di dimensioni contenute, generalmente scolpite nel legno, rappresentano personaggi importanti per la vita religiosa e sociale della comunita'. Tipico esempio e' il kuku - "il pensatore" - un modello diffuso di statua rappresentante una persona anziana seduta con le braccia poggiate sulle ginocchia e le mani sul capo - un autentico capolavoro di bellezza, la cui armonia e simmetria comunica l'idea di perfezione e saggezza - che e' diventato un po' il simbolo stesso della cultura angolana. Altri tipi ricorrenti della statuaria africana sono "le maternita'", che celebrano l'importanza della donna fertile, i "feticci", sculture magiche ricettacolo di spiriti o poteri impersonali, e i "bastoni di comando", manufatti lignei intagliati che fungono da importanti attributi della potenza del capo. Parlando di maschere, poi, e' importante tener presente che sono la via privilegiata per conoscere il codice morale e religioso degli africani. Secondo la tradizione, infatti, celando l'uomo che la indossa, la maschera rivela una realta' che sta oltre l'uomo stesso: il mondo del soprannaturale e degli spiriti, spiriti che si evocano anche mediante i "feticci", che contengono sostanze magiche - dette bonga - in grado di interferire con le vicende umane. Il museo presenta inoltre alcuni interessanti strumenti musicali africani: tamburi (ngoma), pianoforti tipici africani (kissanje), xilofoni (marimba), strumenti a scuotimento (sakaias) e una ricca esposizione di uccelli e mammiferi imbalsamati.

Note

Il museo e' aperto alla domenica con orario 09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

Servizi

  • VISITE GUIDATE SU PRENOTAZIONE
Periodi e orario di apertura Il museo e' aperto alla domenica con orario 09:00 - 12:00 15:00 - 19:00
Orari apertura festività 01 gennaio  - 
15:00 - 19:00

06 gennaio  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

25 aprile  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

01 maggio  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

01 novembre  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

08 dicembre  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

25 dicembre  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00

26 dicembre  - 
09:00 - 12:00 15:00 - 19:00